mercoledì 5 agosto 2015

I Fantastic Five a Barrafranca

Il libro scelto per il prossimo incontro è del contemporaneo Massimo Roscia (con questo cognome che ricorda un noto test per l'indagine della personalità) e s'intitola La strage dei congiuntivi. Scrive lo stesso autore: «E niente…… La stragge dei congiuntivi – lo sò percerto avendolo scritto io – non è un manuale di grammatica o un saggio di linguistica (non ostante le migliore intenzione, non ne avessi avuto le giuste conpetenze), ma puo’ essere considerato, sic et simplicita, un romanzo, piuttosto che un noir, piuttosto che un giallo, piuttosto che un poliziesco. La storia ke ho immaginato e quà vi racconto, io credo che è propio semplice: Dionisio e altri quattro stravacanti personaggi (un’analista senzoriale, un bibbliotecario, un dattilo scopista della polizia e un prof di letteratura sospeso da l’insegnamento a tempo indeterminato) non c’è la fanno piu’ a sopportare i continui mal trattamenti a cui, avvolte, è sottoposta la lingua italiana e decideno di reaggire. E lo fanno in maniera importante, violenta, incredibbile, plateale, taumaturga, stringendo intorno a se i colpevoli in un’abbraccio mortale

I cinque protagonisti sono veri e propri paladini del congiuntivo, giustizieri degli errori e dell'ignoranza, difensori della lingua e della sua bellezza. Dopo i Fantastici Quattro (o Fantastic Four abbreviato in FF), il gruppo di supereroi degli anni '60 partoriti dalla Marvel, ecco a voi, quindi, i Fantastici Cinque (o Fantastic Five abbreviato in FF), i supereroi protagonisti del libro di Massimo Roscia, pronti a tutto, anche ad uccidere, pur di salvare la grammatica. Di questa lotta impari e di questo libro a noi contemporaneo ne parleremo a Barrafranca giovedì 27 agosto. Principiatene la lettura, se volete, e siateci a Barrafranca da lettori e non lettori.
-
Segnala

4 commenti:

Orazio Crispo ha detto...

Al grido di "Ignoranza esci da questo corpo" (op. cit. p.25)
ci ritroveremo in piazza con i libri come amuleti
e i nostri corpi offerti all'esorcismo della parola.

Sacri Tei della Lettura
fate che siamo tutti uniti
in questa Santa Crociata.

Rosa ha detto...

Orazio, così non vale! Avevi fatto una promessa, ricordi? Non leggere il libro perché ad agosto ricorre un anniversario: un anno errante e asinino da lettore con l'isola degli asini. E invece che fai? Sei lì che citi il nostro test Roscia con tanto di pagina a seguito. Le promesse non sono più quelle di una volta!
Comunque, l'unico grido di battaglia che mi sento di appoggiare è: "Fanatismo esci da questo corpo."
A presto, ritorno a boccheggiare alla calda estate
:->

Orazio Crispo ha detto...

Accidenti, è vero!
Ma credimi, sto leggendo a mia insaputa.
Ho contratto il morbo asinino e continuo a leggere contro la mia volontà.

Durante il prossimo incontro mi sottoporrò al test di Roscia per vedere
la gravità di queste febbri cartacee.
Sono pieno di macchie, ma non del tutto compromesso.
Se resisto, forse potrei farcela.

Lettura esci da questo corpo...

Rosa ha detto...

ahahahahah!
(questo non è un commento, è una divertita risata)

Articoli inerenti